hthththt

CLIMA ENGINEERING SERVICE SRL

Vai ai contenuti
Sicurezza/salubrità impianti condominiali
Pubblicato da Di Tullio Daniele - 3/6/2019
Bonus Mobili
Pubblicato da - 26/4/2019
DIAGNOSI ENERGETICA STRUMENTALE
Pubblicato da Di Tullio Daniele - 21/3/2018
Diagnosi energetica
Pubblicato da - 20/3/2018
Termoregolazione
Pubblicato da D - 20/3/2018
Le notizie

È  partita il 17 marzo 2018 l’inchiesta pubblica preliminare per il  recepimento di 12 rapporti tecnici che contengono informazioni utili a  una migliore comprensione e utilizzo del pacchetto M/480 a supporto  della prestazione energetica degli edifici e della certificazione  energetica. La competenza è del Comitato Termotecnico Italiano.
Una maggiore comprensione e conoscenza  delle norme tecniche favorisce il rispetto della regolamentazione  vigente e contribuisce al miglioramento delle prestazioni energetiche  degli edifici.
6 progetti sono di competenza della  UNI/CT 202 “Isolanti e isolamento - Metodi di calcolo e di prova (UNI/TS  11300-1)” del CTI (non contengono alcuna disposizione normativa):
UNI1604270 “Prestazioni energetiche degli  edifici - Condizioni climatiche esterne - Parte 2: Spiegazione e  giustificazione della ISO 52010-1” (recepisce CEN ISO/TR 52010-2:2017)  contiene informazioni per supportare la corretta comprensione e il  corretto utilizzo della ISO 52010-1
UNI1604271 “Prestazioni energetiche degli  edifici - Prestazioni termoigrometriche di componenti ed elementi per  edilizia - Parte 2: Spiegazione e giustificazione” (recepisce CEN ISO/TR  52019-2:2017) riporta informazioni per supportare la corretta  comprensione e il corretto utilizzo delle norme internazionali ISO 6946,  ISO 10211, ISO 13370, ISO 13786, ISO 13789 e ISO 14683
Il rapporto tecnico UNI1604272  “Prestazioni energetiche degli edifici - Indicatori per i requisiti  parziali di prestazione energetica (EPB) relativi alle caratteristiche  del bilancio termico e del fabbricato - Parte 2: Spiegazione e  giustificazione della ISO 52018-1” (recepisce CEN ISO/TR 52018-2:2017)  fornisce considerazioni utili sia agli attori privati che alle autorità  pubbliche e tutte le parti interessate coinvolte a prendere decisioni  informate; la norma ISO 52018-1 fornisce una breve enumerazione dei  requisiti possibili relativi alle caratteristiche del bilancio termico e  del fabbricato
UNI1604273 “Prestazioni energetiche degli  edifici - Fabbisogni energetici per riscaldamento e raffrescamento,  temperature interne e carichi termici sensibili e latenti - Parte 2:  Spiegazione e giustificazione della ISO 52016-1 e della ISO 52017-1”  (recepisce CEN ISO/TR 52016-2:2017) contiene informazioni per la  corretta comprensione e utilizzo delle due norme ISO citate nel titolo.  Esse forniscono metodi di calcolo per la valutazione: del carico e del  fabbisogno termico (sensibile e latente) per riscaldamento e  raffrescamento, basato su calcoli orari; del fabbisogno energetico  (sensibile e latente) per riscaldamento e raffrescamento, basato su  calcoli mensili; della temperatura interna, basata su calcoli orari; del  carico di progetto (sensibile e latente) per riscaldamento e  raffrescamento, basato su calcoli orari
UNI1604274 “Prestazioni energetiche degli  edifici - Indicatori, requisiti, valutazioni e certificati - Parte 2:  Spiegazione e giustificazione della ISO 52003-1” (recepisce CEN ISO/TR  52003-2:2017) contiene informazioni per supportare la corretta  comprensione e il corretto utilizzo della ISO 52003-1
UNI1604275 “Prestazioni energetiche degli  edifici - Proprietà termiche, solari e luminose di componenti ed  elementi edilizi - Parte 2: Spiegazione e giustificazione” (recepisce  CEN ISO/TR 52022-2:2017) contiene informazioni per supportare la  corretta comprensione e il corretto utilizzo delle ISO 10077 1 e -2, ISO  12631, ISO 52022 1 e  3.
Gli altri 6 progetti sono di interesse  della UNI/CT 251 CTI “Impianti di riscaldamento - Progettazione,  fabbisogni di energia e sicurezza (UNI/TS 11300-2 e 11300-4)” e  contengono informazioni utili a supportare la corretta comprensione,  l’uso e l’adattamento nazionale delle norme a cui si riferiscono.  Eccoli:

UNI1604306 “Prestazione energetica degli  edifici - Metodo per il calcolo del carico termico di progetto - Parte  2: Spiegazione e motivazione della EN 12831-1, Modulo M3-3” (recepisce  CEN/TR 12831-2:2017)

UNI1604312 “Prestazione energetica degli  edifici - Metodo per il calcolo delle richieste di energia e delle  efficienze del sistema - Parte 6-10: Spiegazione e motivazione della EN  15316-5, Modulo M3-7, M8-7” (recepisce CEN/TR 15316-6-10:2017)

UNI1604314 “Prestazione energetica degli  edifici - Metodo per il calcolo delle richieste di energia e delle  efficienze del sistema - Parte 6-3: Spiegazione e motivazione della EN  15316-3, Modulo M3-6, M4-6, M8-6” (recepisce CEN/TR 15316-6-3:2017)

UNI1604310 “Prestazione energetica degli  edifici - Metodo per il calcolo delle richieste di energia e delle  efficienze del sistema - Parte 6-5: Spiegazione e motivazione della EN  15316-4-2, Modulo M3-8” (recepisce CEN/TR 15316-6-5:2017)

UNI1604438 “Prestazione energetica degli  edifici - Metodo per il calcolo delle richieste di energia e delle  efficienze del sistema - Parte 6-6: Spiegazione e motivazione della EN  15316-4-3, Modulo M3-8-3, M8-8-3” (recepisce CEN/TR 15316-6-6:2017)

UNI1604303 “Prestazione energetica degli  edifici - Metodo per il calcolo delle richieste di energia e delle  efficienze del sistema - Parte 6-9: Spiegazione e motivazione della EN  15316-4-8, Modulo M3-8-8” (recepisce CEN/TR 15316-6-9:2017).

I 12 progetti si trovano nella fase dell’inchiesta pubblica  preliminare. Sino al 30 marzo 2018 sarà possibile inviare commenti  attraverso la banca dati online.
CLima Engineering Service SRL

Contatti:
Via Don Guanella 1 (SO)
Tel. +39 0342 511101
Fax +39 0342 519645
info@climaengineering.eu
P.IVA 01008140145

Torna ai contenuti